Gruppo Immsi: risultati al 30 settembre 2021

Ven, 12/11/2021 - 11:28
Data di competenza: 
Giov, 30/09/2021 - 11:28

Al 30 settembre 2021 il Gruppo Immsi ha riportato risultati molto positivi, con ricavi in crescita del 29,6% - il miglior risultato registrato nel periodo dal 2008 -, Ebitda in aumento del 24,1% e un utile netto, inclusa la quota di terzi, positivo per 32,7 milioni di euro. Al contempo, l’indebitamento è stato ridotto di quasi 79 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2020. Nonostante sussistano a livello globale incertezze causate dalla pandemia da Covid-19, e sia quindi necessario continuare a monitorare con grande attenzione ciascun business e relativo mercato di riferimento, per il Gruppo sussistono i presupposti per un ulteriore consolidamento del momento positivo in atto.

  • Ricavi consolidati 1.349,8 milioni di euro, in crescita del 29,6%
    (1.041,9 €/mln al 30.09.2020)
  • Ebitda 187,2 milioni di euro, in crescita del 24,1% (150,9 €/mln al 30.09.2020)
    Ebitda margin 13,9%
    (14,5% al 30.09.2020)
  • Risultato operativo (Ebit) 88,2 milioni di euro, in crescita del 44,4% (61,1 €/mln al 30.09.2020)
    Ebit margin 6,5%
    (5,9% al 30.09.2020)
  • Risultato ante imposte positivo per 61,4 milioni di euro (33,6 €/mln al 30.09.2020) su cui hanno inciso imposte per 28,7 milioni di euro
  • Risultato netto positivo per 32,7 milioni di euro (16,1 €/mln al 30.09.2020), inclusivo della quota dei minorities (18,1 €/mln al 30.09.2021, 6,8 €/mln al 30.09.2020)
  • Posizione finanziaria netta consolidata del Gruppo Immsi pari a -744,9 €/mln, in miglioramento di 78,8 €/mln rispetto a -823,7 €/mln al 30.09.2020 e di 58 €/mln rispetto a -802,9 €/mln al 31.12.2020
  • Investimenti per 106,7 milioni di euro, in aumento del 17,8% (90,6 €/mln al 30.09.2020)

 

Mantova, 12 novembre 2021 - Il Consiglio di Amministrazione di Immsi S.p.A. (IMS.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2021. 

Andamento economico-finanziario del Gruppo Immsi al 30 settembre 2021

I ricavi consolidati al 30 settembre 2021 ammontano a 1.349,8 milioni di euro, il miglior risultato registrato nel periodo dal 2008, e in aumento del 29,6% rispetto a 1.041,9 milioni di euro registrati al 30 settembre 2020.

L’Ebitda (risultato operativo ante ammortamenti) consolidato del Gruppo Immsi è pari a 187,2 milioni di euro, in crescita del 24,1% rispetto a 150,9 milioni di euro registrati al 30 settembre 2020. L’Ebitda margin è pari al 13,9% (14,5% al 30 settembre 2020).

L’Ebit (risultato operativo) consolidato ammonta a 88,2 milioni di euro, in progresso del 44,4% rispetto ai 61,1 milioni di euro registrati nei primi nove mesi del 2020. L’Ebit margin si attesta al 6,5% (5,9% al 30 settembre 2020).

Il risultato ante imposte è pari a 61,4 milioni di euro (33,6 milioni di euro al 30 settembre 2020), su cui hanno inciso imposte per 28,7 milioni di euro.

Il risultato netto è positivo per 32,7 milioni di euro (16,1 milioni di euro al 30 settembre 2020), inclusivo della quota dei minorities (18,1 milioni di euro al 30 settembre 2021 e 6,8 milioni di euro al 30 settembre 2020).

L’indebitamento finanziario netto (PFN) del Gruppo Immsi al 30 settembre 2021 risulta pari a 744,9 milioni di euro, in miglioramento di 78,8 milioni di euro rispetto a 823,7 milioni di euro al 30 settembre 2020, influenzati dal blocco delle vendite a seguito della pandemia da Covid-19, per effetto dell’attenta gestione del capitale circolante e del flusso di cassa operativo collegato alle positive performance dei business (in particolare quello relativo al Gruppo Piaggio), che hanno consentito anche di assorbire un maggior fabbisogno per investimenti. Rispetto al 31 dicembre 2020, Il Gruppo Immsi ha ridotto l’indebitamento di 58 milioni di euro. Si ricorda inoltre che il business, in particolare quello delle due ruote, è soggetto a stagionalità che, come noto, assorbe risorse nella prima parte dell’anno e ne genera nella seconda.

Nei primi nove mesi del 2021 il Gruppo Immsi ha consuntivato investimenti per 106,7 milioni di euro, in aumento del 17,8% rispetto ai 90,6 milioni di euro riportati al 30 settembre 2020.

Andamento dei business del Gruppo Immsi al 30 settembre 2021

Settore Industriale: Gruppo Piaggio

Al 30 settembre 2021 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 430.600 veicoli (+36,5%), registrando ricavi consolidati per 1.319,2 milioni di euro (+32,7%). L’Ebitda consolidato è stato pari a 192,9 milioni di euro (+28,5%), con una marginalità del 14,6%; l’Ebit è stato pari a 97,4 milioni di euro con una marginalità del 7,4%; l’utile netto ha registrato un risultato in crescita del 77,1%, positivo per 51,6 milioni di euro (29,1 milioni nel 2020).

L’indebitamento finanziario netto (PFN) del Gruppo Piaggio al 30 settembre 2021 risulta pari a 372,7 milioni di euro, in miglioramento di 72,1 milioni rispetto ai 444,8 milioni di euro al 30 settembre 2020 e di 50,9 milioni rispetto ai 423,6 milioni di euro al 31 dicembre 2020.

Settore Navale: Intermarine S.p.A.

Con riferimento alla controllata Intermarine S.p.A., al 30 settembre 2021 la Società ha registrato ricavi consolidati pari a 28,5 milioni di euro, composti da 24,4 milioni di euro riferibili al Settore Militare e 4,1 milioni di euro relativi alla divisione Fast Ferries e Yacht, principalmente riferiti alle attività svolte dal cantiere di Messina. Il portafoglio ordini al 30 settembre 2021 è pari a circa 41,5 milioni di euro.

Settore Immobiliare e Holding

Il settore Immobiliare e Holding presenta al 30 settembre 2021 ricavi netti pari a 2,1 milioni di euro.

La controllata Is Molas S.p.A., che gestisce il progetto Is Molas Golf Resort in provincia di Cagliari, ha completato quattro ville mockup finite e le restanti 11 ville del primo lotto ad uno stato di costruzione “al grezzo” avanzato, in modo da consentire ai potenziali clienti la scelta delle pavimentazioni e delle finiture interne. La Società conferma l’opportunità di concedere in locazione le ville mockup al fine di permettere ai clienti finali, compresi gli investitori, di conoscere meglio il prodotto ed i relativi servizi offerti. In parallelo si sta procedendo con le attività commerciali volte ad individuare possibili acquirenti anche a livello internazionale.

* * *

Eventi di rilievo al 30 settembre 2021 e successivi

A integrazione di quanto già riportato nel presente testo o comunicato in sede di approvazione dei risultati relativi al primo semestre 2021 (Consiglio di Amministrazione del 2 settembre 2021), si riportano di seguito i principali eventi del periodo e successivi.

Il 6 settembre, facendo seguito alla firma della Lettera di intenti dell‘1marzo scorso, il Gruppo Piaggio, Honda Motor Co., Ltd., KTM F&E GmbH, e Yamaha Motor Co., Ltd. hanno sottoscritto l’accordo ufficiale per la fondazione dello Swappable Batteries Motorcycle Consortium (SBMC), con lo scopo di promuovere la diffusione su vasta scala dei veicoli elettrici leggeri come ciclomotori, scooter, motocicli, tricicli e quadricicli a motore, e incentivare una gestione più sostenibile del ciclo di vita delle batterie in linea con le politiche internazionali sul clima.

Il 10 settembre si è tenuta a Mandello del Lario la presentazione dell’importante progetto di ristrutturazione conservativa del sito industriale di Moto Guzzi, disegnato dall’architetto e designer statunitense di fama mondiale, Greg Lynn, che interesserà l’intera area. Si tratta di un progetto avveniristico, unico per stile e genere: un ambiente con spazi aperti e fruibili al pubblico. Nella stessa giornata è stata mostrata in anteprima mondiale la nuova Moto Guzzi V100, che sarà svelata nel corso della fiera internazionale EICMA 2021.

Il 20 settembre il Tribunal Judiciaire di Parigi ed il Tribunale Ordinario di Milano, con sentenze emesse a pochi giorni di distanza l’una dall’altra, hanno condannato Peugeot Motocycles (oggi di proprietà di un Gruppo Indiano) per la contraffazione, col modello Peugeot Metropolis, di un brevetto europeo relativo alla tecnologia dello scooter a tre ruote Piaggio MP3. Il brevetto, di proprietà del Gruppo Piaggio oggetto delle sentenze favorevoli (ancora soggette ad appello), riguarda il controllo del sistema che consente ad un veicolo a tre ruote di inclinarsi di lato come una motocicletta tradizionale.

Il 25 ottobre il Gruppo Piaggio, bp e la sua affiliata indiana Jio-bp, hanno reso noto di aver siglato un Memorandum of Understanding per definire le opportunità di collaborazione nel mercato in rapida espansione dei veicoli elettrici a due e tre ruote. L’obiettivo della collaborazione sarà di offrire stazioni di ricarica e di batterie intercambiabili, oltre a servizi onnicomprensivi come "Battery as a Service” (BaaS), che include leasing, gestione e riciclo delle batterie, e "Vehicle as a Service" (VaaS), che include leasing, riparazione, manutenzione e gestione energetica intelligente dei veicoli. I partner intendono quindi esplorare le opportunità di crescita in Asia – Cina, Indonesia e Vietnam – e in Europa.

Il 28 ottobre Intermarine ha consegnato al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, presso il cantiere di Messina, la CP421 “Roberto Aringhieri”, seconda nave della classe “Angeli del Mare”, le più lunghe navi auto raddrizzanti e inaffondabili mai costruite in Italia e tra le navi del comparto SAR (Search and Rescue) più grandi al mondo.

* * *

Evoluzione prevedibile della gestione

Nonostante la formulazione di previsioni rimanga ancora complessa a causa delle incertezze che permangono sulla evoluzione della pandemia nei prossimi mesi del 2021, a cui si aggiungono alcune criticità quali l’incremento generalizzato dei costi delle materie prime e le difficoltà nella logistica dei trasporti, in particolare dal Far East, il Gruppo Immsi continuerà a lavorare per rispettare impegni e obiettivi, mantenendo in essere tutte le misure necessarie a rispondere in modo flessibile ed immediato alle situazioni inattese e difficili che dovessero ancora manifestarsi, grazie ad una attenta ed efficiente gestione della propria struttura economica e finanziaria.

In merito al Settore Industriale, il Gruppo Piaggio proseguirà le sue attività con il completamento del lancio degli 11 modelli a due ruote previsti per il 2021, e di tutto quanto necessario relativamente ai maggiori investimenti già annunciati a inizio anno, quali il nuovo dipartimento E-mobility, il nuovo stabilimento in Indonesia e il completo rifacimento del sito produttivo e delle aree museali di Moto Guzzi.

Con riferimento al settore navale, pur in un quadro ancora incerto, nei prossimi mesi si svilupperanno gli avanzamenti di produzione relativi alle commesse acquisite e continueranno le attività commerciali in tutti i business in cui opera la società.

Inoltre, la società Intermarine sta portando avanti diverse trattative, in particolar modo nel settore Difesa, volte ad acquisire ulteriori commesse che permetterebbero di incrementare il portafoglio ordini acquisiti e di conseguenza garantire alla società condizioni che permettano di ottimizzare la capacità produttiva per i prossimi anni. La Società perseguirà inoltre ogni opportunità per il contenimento dei costi diretti e di quelli indiretti.

Con riferimento al settore immobiliare e turistico alberghiero si prevede un graduale ritorno alla normalità e pertanto, in particolare la controllata Is Molas S.p.A., sta procedendo con le attività commerciali volte ad individuare possibili acquirenti anche a livello internazionale.