Intermarine

Rodriquez

 

Rodriquez Cantieri Navali S.p.A. (fusa per incorporazione nella società controllata Intermarine S.p.A. con efficacia giuridica a far data dal 31 dicembre 2012) vanta una consolidata esperienza nel campo della costruzione di aliscafi,  traghetti veloci (monocarena e a catamarano) in alluminio ed in acciaio, yacht in vetroresina ed alluminio nonché – tramite le competenze di Intermarine S.p.A. – navi cacciamine e pattugliatori veloci in materiale composito.

 

La società prende il nome dal cantiere omonimo, nato a  Messina nel 1887 come un piccolo cantiere di riparazione di imbarcazioni che nel 1956 diventa il primo cantiere al mondo ad aver realizzato un’imbarcazione commerciale ad alta velocità: il primo aliscafo. Nel 1993 consegna la  prima e più veloce imbarcazione da trasporto di passeggeri e mezzi con una velocità pari a 47 nodi.

 

Nel 1997 viene costituita Rodriquez Engineering, società che si occupa della progettazione e ricerca sia per Rodriquez che per conto terzi.

 

Marine System

Come conseguenza dei numerosi studi portati avanti in materia di stabilizzazione e “tenuta in mare” viene costituita nel 1998 Rodriquez Marine System: la società progetta e costruisce sistemi ausiliari di bordo che comprendono sistemi di monitoraggio e controllo e sistemi idraulici e di stabilizzazione.  Tali sistemi vengono sia impiegati a bordo delle navi Rodriquez, sia a bordo di yacht o navi di terze società.

All’inizio del 2002 entra a far parte del gruppo la società Conam, costituita nel 1980 a Pozzuoli (Napoli), specializzata nella produzione di imbarcazioni da diporto in vetroresina dai 14 ai 24 metri.

 

In accordo con questa strategia di diversificazione, Rodriquez Cantieri Navali acquisisce nel settembre 2002 la società Intermarine, con sede produttiva a Sarzana (La Spezia). Intermarine, costituita all’inizio degli anni settanta, è una società leader nella progettazione e costruzione di navi cacciamine e pattugliatori in materiale composito. Il nome Intermarine è storicamente legato alla progettazione e costruzione delle navi cacciamine che la società ha fornito a diverse Marine Militari mondiali. I motivi di questo successo risiedono nella tecnologia innovativa ed esclusiva sviluppata dalla società, una tecnologia che si è dimostrata ideale nella realizzazione degli scafi delle navi impiegate nelle manovre di sminamento.

 

 

Intermarine

 

A seguito dell’acquisizione di Intermarine e della costituzione ed acquisizione di altre società minori, il gruppo Rodriquez ha apportato significativi cambiamenti strategici anche alle propria organizzazione produttiva e commerciale. Le sinergie derivanti dall’integrazione tra le società del gruppo hanno consentito di ampliare la gamma di prodotti da offrire ai propri clienti in settori di mercato differenti (dal marittimo al militare, dal diporto ai sistemi di stabilizzazione e controllo) ed utilizzando materiali differenti (dall’alluminio all’acciaio, dalla vetroresina al materiale composito).

 

 

Da sempre impegnato nella ricerca tecnologica, il gruppo ha anche in corso due progetti di ricerca e sviluppo innovativi al fine di poter differenziare la propria offerta di fast ferry da quelli dei principali concorrenti. Questi progetti riguardano la seconda generazione di aliscafo ad ali immerse e trimarano Aliswath.

 

Con riferimento al primo progetto è stato sviluppato e costruito un prototipo di aliscafo di seconda generazione. Caratterizzata da una stabilità complessiva molto elevata grazie alla nuova progettazione delle ali, dei motori e dei sistemi di controllo, questa nave si differenzia dalle  precedenti generazioni grazie ad una miglior propulsione, miglior uso dei motori e dei nuovi materiali.

 

 

Il progetto Aliswath riguarda un vettore innovativo ed a basso impatto ambientale ad alta velocità che combina la ridotta superficie di attrito del concetto del trimarano con il sistema delle ali immerse: il prototipo prevede un carico di 450 passeggeri e 60 auto a velocità fino a 28 nodi, con una riduzione del consumo di carburante del 40% (grazie principalmente alla ridotta resistenza rispetto al moto) confrontato con le imbarcazioni esistenti, riducendo nel contempo anche il rollio.

 

Dal maggio 2004 il gruppo Rodriquez fa parte del Gruppo Immsi, il quale ha sostenuto il processo di rafforzamento strategico e competitivo al fine di porre le basi per ulteriori fasi di crescita.

 

 

 

Nel corso del 2010 le controllate Conam S.p.A. e Rodriquez Marine System S.r.l. sono state fuse nella controllante Rodriquez Cantieri Navali S.p.A.: tale operazione ha risposto alla necessità di semplificare e snellire la catena di controllo del gruppo Rodriquez, perseguendo molteplici vantaggi in termini economici, manageriali ed organizzativi.

 

Con efficacia giuridica a far data dal 31 dicembre 2012, la società Rodriquez Cantieri Navali S.p.A. è stata fusa per incorporazione nella controllata Intermarine S.p.A. 

 

 

Immagini Conam

 

Al 31 dicembre 2017 la società ha registrato ricavi netti per 107,7 milioni di euro, di cui la divisione Difesa rappresenta circa il 88,7%. Alla stessa data i dipendenti del gruppo sono 275 mentre il portafoglio ordini complessivo ammonta a circa 209 milioni di euro, pressochè interamente riferito ai contratti del business Difesa, ed include lo sviluppo di attività di servizi e logistica per Guardia di Finanza, la commessa della prima e seconda piattaforma integrata cacciamine per operatore italiano del settore, il refitting dei cacciamine classe Gaeta della Marina Militare Italiana, la costruzione delle 2 unità navali per MMI, la piattaforma navigante - trasferimento di tecnologia e royalties ad un cantiere asiatico.

 

 

Per saperne di più

Intermarine website

 

 

Argomenti correlati: